Ametropie

Un occhio senza difetti visivi è in grado di formare sulla retina l'immagine di un oggetto posto all'infinito e si dice emmetrope.

Questa capacità dipende dalla perfezione delle "lenti " dell'occhio dette cornea e cristallino, che servono a far convergere i raggi luminosi sul punto fuoco.

Se questo punto si colloca davanti o dietro la retina le immagini risultano sfuocate e diventa necessaria una correzione ottica.

L'argomento viene qui volutamente trattato in maniera semplificata. Per qualsiasi informazione, dubbio, domanda, curiosità non esitate a contattarci!

Miopia

Come si manifesta:

La miopia si manifesta con la visione sfuocata delle immagini per lontano.

Le cause:

Irregolarità della lunghezza del bulbo oculare (più lungo).
Determina la focalizzazione delle immagini davanti alla retina che risultano così sfuocate.

La correzione:

Si utilizzano lenti con poteri negativi per riportare l'immagine sulla retina ed ottenere una perfetta messa a fuoco.

Astigmatismo

Come si manifesta:

L'astigmatismo si manifesta con la visione sdoppiata e confusa con particolare riferimento alle linee verticali e orizzontali di un'immagine. Osservanso le lettere H o M è facile confonderle.

Le cause:

Irregolarità della curva della cornea
o del cristallino.

La correzione:

L'astigmatismo può combinarsi con la miopia, l'ipermetropia e o la presbiopia e si corregge utilizando lenti con lavorazione torica.

Ipermetropia

Come si manifesta:

l'ipermetropia si manifesta con la visione sfuocata delle immagini per lontano e sopratutto per vicino.

Le cause:

irregolarità della lunghezza del bulbo oculare (più corto). Determina la focalizzazione delle immagini dietro alla retina che risultano così sfuocate.

La correzione:

si utilizzano lenti con poteri positivi per riportare l'immagine sulla retina ed ottenere una perfetta messa a fuoco.
Presbiopia

Presbiopia

Come si manifesta:

la presbiopia è un'evoluzione naturale della vista e coinvolge tutti dai 40 anni in poi. Si manifesta con la visione sfuocata della zona per vicino (lettura).

Le cause:

indurimento delle cellule del cristallino. Questa "lente" naturale all'interno dell'occhio perde la sua elasticità unitamente alla capacità di messa a fuoco immediata di un oggetto, nella visione da vicino.

La correzione:

la correzione ottimale si ottiene con lenti progressive, che permettono di focalizzare con la massima naturalezza le immagine lontane, vicine e intermedie, quando la presbiopia è associata ad un difetto visivo per lontano.
La sola presbiopia si corregge con lenti con potero positivi.